E’ stata realizzata una significativa revisione della banca dati INAIL. Migliorata sia la grafica sia l’usabilità, nonché i criteri di esposizione dati al fine di rendere la consultazione di questo strumento più agile e personalizzabile.

Banca dati INAIL

Una nuova grafica per una lettura più efficace del fenomeno infortunistico.

Gli interventi effettuati hanno avuto sia carattere formale sia di contenuti. Sono state anche migliorate la grafica e l’usabilità e sono stati anche rivisti i contenuti, con un’unica area “Aziende/Lavoratori” che sintetizza le due precedenti e un arricchimento delle definizioni della già vasta area “Infortuni/Malattie professionali”.

Un quadro d’insieme sia sui lavoratori che sui loro rischi.

Articolata in quattro aree tematiche – “Aziende e lavoratori”, “Infortuni/malattie professionali”, “Rischio” e, a breve, anche l’area “Rendite” – la Bds consente di comporre un quadro d’insieme sul mondo degli assicurati INAIL e dei loro rischi. In tutte le aree (a eccezione del “Rischio”, che presenta indici calcolati su una media triennale) la serie temporale è quinquennale, per disporre di un andamento di breve e medio periodo sufficiente ai fini di valutazioni tecniche sul fenomeno oggetto di analisi.

Tramite questo link potete accedere direttamente alla banca dati INAIL