Dal 6 febbraio 2016 sono entrate in vigore le norme di depenalizzazione introdotte dal decreto legislativo 15 gennaio 2016, n. 8. La norma trasforma in illeciti amministrativi i reati in materia di lavoro e previdenza obbligatoria puniti con la sola pena della multa o dell’ammenda. Esclusi salute e sicurezza sul lavoro e immigrazione.

ministero del lavoro - depenalizzazione

La Circolare n.6/2016 fornisce alcuni chiarimenti relativi l’art. 2, comma 2, L. n. 28 aprile 2014, n. 67 recante “deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio”.

Si chiarisce subito nel testo della Circolare che dalla depenalizzazione sono esclusi i reati del D.Lgs. n. 81/2008. Pertanto i reati previsti di natura penale conservano la stessa continuando ad essere perseguiti secondo la disciplina già in vigore.

Di seguito trovate la circolare in formato PDF

Fonte: Ministero del lavoro