Domande frequenti – Febbraio 2016

DOMANDA

Cos’è “Italia Loves Sicurezza 2016”?

RISPOSTA

È il primo roadshow sulla sicurezza organizzato in simultanea in diverse città italiane in occasione della Giornata Mondale della Salute e della Sicurezza sul lavoro che si terrà il 28 aprile 2016.

È possibile organizzare un evento di qualunque genere per promuovere la cultura della sicurezza, è possibile progettare seminari interattivi, spettacoli teatrali, o qualunque altra iniziativa… per maggiori informazioni http://www.fondlhs.org/

DOMANDA

Cos’è lo “smart working” e che impatto avrà sulla sicurezza sul lavoro?

RISPOSTA

Lo smart working è una modalità di lavoro innovativa basata su un forte elemento di flessibilità, in modo particolare di orari e di sede.

Il datore di lavoro deve garantire la tutela della salute e della sicurezza del lavoratore che svolge la propria prestazione lavorativa in regime di Smart Working.

Tenuto conto dell’impossibilità di controllare i luoghi di svolgimento della prestazione lavorativa, il datore di lavoro, deve adottare le seguenti misure:

  1. a) consegna al lavoratore che svolge la prestazione in regime di Smart Working un’informativa nella quale sono individuati i rischi generali e i rischi specifici connessi alle modalità di svolgimento della prestazione;
  2. b) fornitura al lavoratore che svolge la prestazione in regime di Smart Working di strumenti informatici e/o telematici conformi ai migliori standard tecnici e normativi, e loro costante aggiornamento;
  3. c) monitoraggio periodico delle condizioni di lavoro, mediante realizzazione di un colloquio avente cadenza annuale, nel quale sono affrontati in maniera specifica gli aspetti della prevenzione dei rischi in relazione alle modalità di svolgimento della prestazione.

Il lavoratore che svolge la propria prestazione lavorativa in regime di Smart Working, per i periodi nei quali si trova al di fuori dei locali aziendali, deve cooperare all’attuazione delle misure di prevenzione predisposte dal datore di lavoro.

Approfondimenti su http://www.lavoro.gov.it

DOMANDA

Il RLS deve essere coinvolto in merito all’individuazione di un nuovo membro del SPP?

RISPOSTA

Si deve essere consultato sulla designazione, del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, nonché in merito alla designazione degli addetti all’attività di prevenzione incendi, al pronto soccorso, all’evacuazione dei lavoratori.

DOMANDA

Il RLS deve essere consultato in merito alla formazione?

RISPOSTA

E’ consultato preventivamente in merito all’organizzazione della formazione del lavoratore incaricato dell’attività di pronto soccorso, di lotta antincendio e di evacuazione dei lavoratori (si tratta di una consultazione, da formalizzare e verbalizzare).

[wpdm_package id=’18146′]