Domande frequenti sulla sicurezza sul lavoro – Marzo 2015

Autore: Fulginiti Sandra

domande sicurezza lavoro

DOMANDA

In caso di stipula di un contratto di trasporto, quali sono gli obblighi del committente?

RISPOSTA

Il committente deve meramente verificare preliminarmente la regolarità del vettore circa gli obblighi retributivi, previdenziali ed assicurativi per non incorrere nella responsabilità solidale in caso di violazioni (il committente risponde in solido in caso di violazioni entro un anno dalla cessazione del rapporto limitatamente alle prestazioni ricevute).

La Legge n.190/14 – c.d. Legge di Stabilità per il 2015 assimila il contratto di trasporto all’appalto mutuandone molti degli schemi e dei vincoli che, tuttavia, risultano difficilmente applicabili per le ovvie differente e le peculiarità che caratterizzano questo contratto tipico.

DOMANDA

C’è qualche relazione tra stress lavoro correlato ed infortuni sul lavoro?

RISPOSTA

Secondo l’Agenzia europea per la sicurezza e salute sul lavoro che ha pubblicato la “Guida elettronica sulla gestione dello stress e dei rischi psicosociali” lo stress sul lavoro può quintuplicare gli incidenti di lavoro e quindi diminuire la sicurezza sul lavoro a causa di:

– scarsa concentrazione;

– comportamento non adeguato in situazioni di rischio;

– pressione legata alle tempistiche;

– mancanza di comunicazione”.

DOMANDA

Come si deve comportare un azienda che non ha provveduto all’integrazione della formazione degli addetti all’utilizzo del carrello elevatore entro il 12 marzo 2015?

RISPOSTA

Deve fare in modo che il personale deputato all’utilizzo dei carrelli elevatori frequenti il corso di formazione completo ai sensi dell’ Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 sulla formazione all’utilizzo delle attrezzature di lavoro in modo da rispettare le norme sulla sicurezza sul lavoro.

DOMANDA

Per le fotocopiatrici è necessario fare la valutazione in merito alle ROA (Radiazioni Ottiche Artificiali)?

RISPOSTA

Le fotocopiatrici appartengono alle sorgenti di gruppo “Esente”, per tanto la valutazione non deve essere fatta.

Si riporta di seguito un elenco di sorgenti che producono esposizioni insignificanti e che possono essere considerate “sicure” sulla sicurezza sul lavoro:

  • Illuminazione fluorescente montata a soffitto con diffusori sopra le lampade
  • Schermi di computer o simili
  • Illuminazione fluorescente compatta montata a soffitto
  • Proiettore fluorescente compatto
  • Trappole per insetti UVA
  • Proiettore alogeno al tungsteno montato a soffitto
  • Illuminazione specifica per la zona di lavoro con lampada al tungsteno (incluse le lampadine a spettro solare)
  • Lampade al tungsteno montate a soffitto
  • Lampade al tungsteno montate a soffitto
  • Fotocopiatrici
  • Attrezzatura di presentazione con lavagna interattiva
  • Indicatori a LED
  • Assistenti digitali personali
  1. Freccia, stop, retromarcia e antinebbia
  2. Lampade per flash fotografici
  3. Riscaldatori radianti sospesi a gas
  4. Illuminazione stradale

[wpdm_package id=’14626′]