Domande frequenti – Ottobre 2014

Autore:        Fulginiti Sandra

libri

DOMANDA

In un condominio dove sono insediate diverse aziende facenti capo a datori di lavoro differenti, deve essere fatta la prova di evacuazione?

RISPOSTA

Allegato VII – DM 10.03.98 – Quando nello stesso edificio esistono più datori di lavoro l’amministratore condominiale promuove la collaborazione tra di essi per la realizzazione delle esercitazioni antincendio.

DOMANDA

Per una società formata da due soci, è prevista l’applicazione del Dlgs 81/2008 e s.m.i?

RISPOSTA

Secondo l’art. 2 del Dlgs 81/2008 la seguente è la definizione del lavoratore:

Articolo 2 – Definizioni – 1. Ai fini ed agli effetti delle disposizioni di cui al presente decreto legislativo si intende per:

a) «lavoratore»: persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari. Al lavoratore così definito è equiparato: il socio lavoratore di cooperativa o di società, anche di fatto, che presta la sua attività per conto delle società e dell’ente stesso; l’associato in partecipazione di cui all’articolo 2549, e seguenti del Codice civile; il soggetto beneficiario delle iniziative di tirocini formativi e di orientamento di cui all’articolo 18 della Legge 24 giugno 1997, n. 196, e di cui a specifiche disposizioni delle Leggi regionali promosse al fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro o di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro; l’allievo degli istituti di istruzione ed universitari e il partecipante ai corsi di formazione professionale nei quali si faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici, fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali limitatamente ai periodi in cui l’allievo sia effettivamente applicato alla strumentazioni o ai laboratori in questione; i volontari del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile; il lavoratore di cui al decreto legislativo 1° dicembre 1997, n. 468, e successive modificazioni;

Per tanto la società di cui sopra deve adeguarsi a quanto previsto dal Dlgs 81/2008.

 

DOMANDA

Un dirigente individuato come tale nell’Organigramma aziendale è in automatico, anche dirigente secondo quanto indicato dal Dlgs 81/2008?

RISPOSTA

Non è detto. Il dirigente secondo quanto previsto dal Dlgs 81/2008 deve avere competenze in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro.

Il dirigente è la persona che attua la direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa  in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli.

DOMANDA

Un lavoratore che cambia azienda, perde il pregresso relativo alla sua sorveglianza sanitaria?

RISPOSTA

No. Il lavoratore, alla cessazione del rapporto di lavoro, ha diritto a ricevere copia della cartella sanitaria e di rischio, e le informazioni necessarie relative alla conservazione della medesima.