28 Aprile Giornata Mondiale sulla Sicurezza sul Lavoro

giornata mondiale salute sicurezza lavoro

ll 28 aprile è la  Giornata Mondiale sulla Sicurezza sul Lavoro, istituita dall’ILO nel 2003 per sensibilizzare cittadini e istituzioni alla promozione di iniziative utili alla prevenzione come valore imprescindibile per un lavoro dignitoso.

Dal 20 al 26 aprile 2015 verrà trasmesso sulle reti Rai lo spot “Il lavoro che sogno” realizzato da Anmil Piacenza (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro). Lo scopo è di sensibilizzare gli Italiani sull’importanza del rispetto delle norme sulla sicurezza e sulla prevenzione negli ambienti di lavoro.

Lo spot fa riflettere attraverso un approccio originale, e vuole puntare alla speranza, grazie allo slogan:

“Il lavoro nasce dai sogni… non lasciamo che diventi un incubo”.

Secondo le stime di ILO, ogni anno avvengono oltre 300 milioni di incidenti, di cui oltre 1,3 milioni mortali. Le malattie professionali ammontano a 160 milioni di unità all’anno. Oltre 15 miliardi di giornate lavorative perdute e circa 3.000 miliardi di dollari in spese sanitarie tra cure, riabilitazioni e protesi. Il tutto equivale quasi al 4% del PIL mondiale.

Per questo è stata istituita questa giornata di riflessione per un tema ormai attualissimo e presente nei notiziari di tutti i giorni, specialmente visti i risultati positivi della Salute e Sicurezza adottata dalle aziende.

Il Presidente Territoriale ANMIL di Piacenza Giovanni Ferrari commenta cos’ì:

“La nostra esperienza da oltre 15 anni a contatto con gli studenti e con la collaborazione di decine di migliaia di docenti ci ha pienamente confermato che, se stimolati validamente e con concretezza, ancor prima di entrare nel mondo del lavoro si può riuscire a formare una classe di lavoratori consapevoli e responsabili”

“Era da diversi anni che tra le campagne promosse dal Segretariato Rai non veniva data attenzione a questo tema e purtroppo i fondi previsti dal Decreto 81/2008, per progetti e attività promozionali, non prevedono impegni di spesa cogenti specificamente dedicati alle campagne informative e di sensibilizzazione – sottolinea il presidente Giovanni Ferrari – mentre sarebbe fondamentale confidare su un’attenzione costante diffusa alla divulgazione della sicurezza sul lavoro affinché venga inserita, come proposto con successo dal Progetto ANMIL “SILOS”, all’interno dei programmi delle singole materie di studio”.

“Per promuovere la Giornata del 28 e del 29 aprile ci auguriamo che anche le emittenti televisive del nostro territorio si rendano disponibili ad ospitare la nostra campagna”.