Domenica 9 ottobre si terrà a Venezia e in altre 500 sedi in Italia la 66° edizione della Giornata nazionale per le vittime degli Incidenti sul lavoro indetta da Anmil, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Camera e Senato.

66ª Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro

Una giornata per la commemorazione delle vittime degli incidenti, per la lotta agli infortuni e la prevenzione, un evento che Anmil porta avanti dal 1951 con la “Giornata nazionale del mutilato” e che è stato istituzionalizzato nel 1998 e nel 2003 con decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Come in ogni edizione è prevista una manifestazione centrale e altre in varie città organizzate dalle sedi territoriali Anmil. Quest’anno la manifestazione principale si terrà a Venezia, patrocinata anche dal Comune. La cerimonia religiosa si terrà nella Chiesa di San Salvador, mentre la cerimonia civile si terrà presso il teatro Carlo Goldoni.

Prenderanno parte alla Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro il presidente nazionale Anmil Franco Bettoni, il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, il sottosegretario di Stato all’Economia e alle Finanze Pier Paolo Baretta, il presidente della Commissione Parlamentare di Inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro Camilla Fabbri, il presidente della Commissione Lavoro del Senato Maurizio Sacconi, il presidente della Commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano, il presidente del Civ Inail, Francesco Rampi, il commissario straordinario dell’Inail prof. Massimo De Felice, il segretario generale Cgil Susanna Camusso, il segretario confederale Cisl Gigi Petteni.

Fonte: Anmil