Ilva – dissequestrato l’Altoforno 2

L’ Ilva ha ottenuto il dissequestro dell’Altoforno 2 dalla Procura di Taranto, con prescrizioni da attuare entro il 31 ottobre. Ricordiamo che l’ Altoforno 2 non si è mai fermato nonostante il provvedimento giudiziario non ne prevedesse la facoltà d’uso.

ILVA - dissequestrato l'Altoforno 2

Il sequestro dell’ Altoforno 2 risale al 18 giugno, pochi giorni dopo l’ incidente di Alessandro Morricella, che morì quattro giorni dopo essere stato investito da un getto di ghisa fuoriuscito dall’ Altoforno 2 nel corso di un prelievo del materiale.

Il governo era in seguito intervenuto con un decreto per sospendere gli effetti del sequestro dell’ Altoforno 2 da parte della Procura di Taranto per non interrompere le attività di produzione nonostante l’incidente avvenuto. Nei giorni successivi l’ Ilva aveva presentato un piano tecnico di messa in sicurezza dell’Altoforno 2 per garantire le esigenze di sicurezza sul lavoro e quelle di continuità della produzione e di tutela dell’occupazione.

Ora l’ Altoforno 2 riparte ufficialmente con prescrizioni da attuare entro il 31 ottobre ed altre da attuare entro il 30 novembre prossimi.

Ricordiamo inoltre che pochi giorni fa un’altro incidente è avvenuto all’interno della struttura.