Gli infortuni mortali sul lavoro nel 2015 sono aumentati del 16%, registrando 1172 casi contro i 1009 del 2014. In calo invece le morti bianche in questo primo trimestre 2016, con una una flessione del 14,6% (-176) rispetto ai primi tre mesi del 2015.

Calano invece le denunce: nel 2015 sono state 632.665, il 3,9% in meno rispetto alle 658.514 del 2014. Nel primo trimestre 2016 le denunce di infortunio complessive sono state 152.573, con un’ ulteriore riduzione dello 0,8 % rispetto allo stesso periodo del 2015.

Inoltre il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, ha approvato ieri in esame definitivo il decreto del Presidente della Repubblica per l’approvazione dello statuto dell’Ispettorato del lavoro. È istituita una agenzia unica delle ispezioni del lavoro, denominata “Ispettorato nazionale del lavoro“, con il compito di razionalizzare e semplificare l’attività ispettiva. E la funzione di coordinare, sulla base di direttive emanate dal ministro del Lavoro, la vigilanza in materia di lavoro, contribuzione e assicurazione obbligatoria. Dovrà svolgere le attività ispettive già esercitate dal ministero, dall’Inps e dall’Inail.

Fonte: Repubblica.it