Incidente mortale nel settore petrolchimico

Ieri mattina intorno alle 11 in una delle aziende del settore petrolchimico di Priolo Gargallo (Siracusa) due operai di un’azienda metalmeccanica dell’indotto stavano effettuando lavori di manutenzione quando sembra siano deceduti in un pozzetto.

settore petrolchimico di Prioro Gargallo

I due operai, spiega un comunicato dell’ Eni, stavano svolgendo operazioni di ispezione con utilizzo di videocamera e robot presso un pozzetto della rete fognaria oleosa dell’impianto etilene.

I colleghi e gli addetti alla sicurezza hanno recuperato i corpi dei due, hanno provato a rianimarli con un massaggio cardiaco ma la caduta e le esalazioni sono risultate fatali. I lavoratori hanno abbandonato lo stabilimento, concentrandosi davanti ai cancelli, mentre le forze dell’ordine effettuavano i primi rilievi.

Tutte le sigle sindacali hanno proclamato per oggi uno sciopero generale. Si fermeranno i chimici, i metalmeccanici, gli autotrasportatori.

Inoltre segretari di Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto al prefetto di Siracusa, Armando Gradone, la convocazione di un tavolo di emergenza per la sicurezza sul lavoro nella zona industriale alla presenza di tutte le aziende del polo.