Il Medico Competente è la persona più coinvolta nella gestione del rischio in quanto chiamato in prima persona a collaborare con il Datore di Lavoro alla valutazione dei rischi. Ecco come funziona il metodo A.S.I.A.

Nelle piccole aziende, il rischio può essere efficacemente gestito applicando il metodo A.S.I.A. (Assessment, Surveillance, Information and Audit). Il Medico Competente è la persona più coinvolta nella gestione del rischio, in quanto chiamato in prima persona a collaborare con il Datore di Lavoro alla valutazione dei rischi, responsabile della sorveglianza sanitaria e dell’informazione che è veicolata attraverso di essa.

Con il termine A.S.I.A. (Assessment, Surveillance, Information, and Audit) si indica un approccio alla gestione del rischio che integra le competenze dei Servizi di Prevenzione e Protezione e della sorveglianza sanitaria, nonché di altre strutture incaricate dello svolgimento delle attività di formazione/informazione o della realizzazione di audit, nella prospettiva di un controllo sempre più efficace e di una progressiva riduzione del rischio negli ambienti del lavoro.

I quattro momenti che compongono il modello (Assessment-Sorveglianza-Informazione-Audit) non sono in ordine gerarchico né temporale. In ciascuna situazione saranno le circostanze contingenti a suggerire se iniziare l’azione preventiva con uno piuttosto che con un altro. È importante, tuttavia, che nel tempo siano attivati ciclicamente tutti i momenti, così da consentire un progressivo e continuo miglioramento della qualità della vita lavorativa. Una volta avviato, il processo potrà essere migliorato nei successivi audit di controllo e potrà auto-mantenersi con un apporto limitato di competenze specialistiche esterne.

L’audit assume un ruolo chiave nel processo di formazione permanente, consentendo la verifica dell’adesione alle norme di sicurezza, alle leggi in vigore ed alle corrette pratiche di lavoro. Esso inoltre rappresenta la tecnica più efficiente ed economica per verificare gli errori di gestione e quindi per riorientare periodicamente il sistema di prevenzione.