Le regioni col maggior numero di vittime per incidenti mortali sul lavoro risultano la Lombardia, la Campania e la Toscana.

Morti bianche in crescita

L’osservatorio Vega Engineering di Mestre registra ad oggi un + 11% di morti sul lavoro rispetto al 2014, con 626 decessi contro i 569 dello scorso anno. Nella graduatoria regionale la Lombardia detiene il triste primato del numero di morti sul lavoro, con 94 vittime, seguita dalla Campania con 62 e dalla Toscana con 59.

Il settore più colpito resta quello dell’edilizia con il 13,6% del totale degli infortuni mortali. Poco distanti troviamo le attività manifatturiere col 12 % delle vittime.

La fascia di età più colpita è quella dei lavoratori tra i quaranta e i cinquant’anni, mentre il numero di stranieri morti sul lavoro ammonta a 98.