Nel 2016 nasce l’ Agenzia unica per le ispezioni del lavoro

L’ Agenzia unica si chiamerà Ispettorato nazionale del lavoro e comprenderà al suo interno i servizi ispettivi del ministero del lavoro, dell’Inps e dell’Inail. La sede principale dell’ Ispettorato sarà a Roma, con un massimo di 80 uffici territoriali.

Agenzia unica

Il nuovo ispettorato è previnto nel decreto legislativo recante disposizioni per la razionalizzazione e la semplificazione dell’attività ispettiva in materia di lavoro e legislazione sociale, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183, che sarà approvato la settimana prossima dal Consiglio dei ministri.

L’ Agenzia unica svolgerà su tutto il territorio la vigilanza in materia di lavoro, contribuzione e assicurazione obbligatoria nonché legislazione sociale, compresa la vigilanza in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e gli accertamenti in materia di riconoscimento del diritto a prestazioni per infortuni su lavoro e malattie professionali, della esposizione al rischio nelle malattie professionali, delle caratteristiche dei vari cicli produttivi ai fini della applicazione della tariffa dei premi.

Inoltre emanerà circolari interpretative in materia ispettiva e sanzionatoria, nonché direttive operative rivolte al personale ispettivo e si coordinerà con i servizi ispettivi delle aziende sanitarie locali e delle agenzie regionali per la protezione ambientale al fine di assicurare l’uniformità di comportamento ed una maggiore efficacia degli accertamenti ispettivi, evitando la sovrapposizione degli interventi.