E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, serie Generale, n.183 dell’8 agosto 2014 il decreto interministeriale 22 luglio 2014 concernente le disposizioni che si applicano nelle operazioni di montaggio – smontaggio dei palchi negli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e delle strutture di allestimento nelle manifestazioni fieristiche.

Il Decreto emanato è quello annunciato dal Decreto del Fare e previsto dall’art. 88 comma 2-bis del D.Lgs. n. 81/2008 secondo il quale le disposizioni di cui al Titolo IV del D. Lgs. 81/2008 sui cantieri temporanei o mobili “si applicano agli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle manifestazioni fieristiche tenendo conto delle particolari esigenze connesse allo svolgimento delle relative attività, individuate con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro della salute, sentita la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro”.

Il Decreto si articola come segue:

Capo I – spettacoli musicali, cinematografici, teatrali:

  • campo di applicazione: attività di montaggio e smontaggio di opere temporanee compreso il loro allestimento e disallestimento con impianti audio, luci e scenotecnici, realizzati per spettacoli musicali, cinematografici, teatrali e di intrattenimento. Vengono fornite anche indicazioni di eventuali esclusioni.
  • particolari esigenze caratterizzanti l’attività: compresenza di più imprese (anche straniere) e lavoratori autonomi, tempi di realizzo dell’opera, caratteristiche dei siti ecc…
  • Capo I e II, titolo IV del D.lgs.81/08: vengono indicate le modalità di applicazione tra cui l’individuazione delle informazioni minime che il committente o responsabile dei lavori deve acquisire sul sito ai fini dell’art.90 comma 1 lettera a del D.Lgs.81/08, la definizione dei contenuti minimi dei POS e del PSC, ecc.

Capo II – manifestazione fieristiche:

  • Definizioni: vengono fornite le definizioni di gestore, organizzatore, allestitore, espositore, stand, ecc..
  • campo di applicazione: attività di approntamento e smantellamento di strutture allestitive, tendostrutture o opere temporanee per manifestazioni fieristiche, con indicazioni di eventuali esclusioni (es. il capo non si applica in caso di strutture allestitive con altezza inferiore a 6.5 m rispetto al piano stabile).
  • particolari esigenze caratterizzanti l’attività: anche in questi casi viene fornito l’elenco delle esigenze particolari caratterizzanti il settore e delle quali il legislatore ha tenuto conto.
  • Capo I e II, titolo IV del D.lgs.81/08: anche in questo caso vengono fornite indicazioni per applicare quanto previsto dalla normativa con le limitazioni derivanti dalle particolari esigenze del settore.

Il decreto comprende anche 7 allegati tra cui il Modello di dichiarazione di idoneità tecnico professionale utilizzabile dalle imprese esecutrici straniere.

Entro 24 mesi dall’entrata in vigore del Decreto è previsto un monitoraggio congiunto di Ministero del lavoro e Salute sull’applicazione di quanto previsto nel decreto stesso.