Attualmente in Italia le principali aziende che investono in Ricerca e Sviluppo (R&S) risultano essere le Pmi. Secondo gli ultimi dati ISTAT, relativi all’anno 2013, la spesa per R&S nelle aziende sotto i 50 dipendenti è aumentata del +18,8% e ha fatto registrare un +21,7% per quelle tra i 50 e i 249 dipendenti.

ISTAT - Ricerca e Sviluppo in crescita nelle PMI

La percentuale di piccole e medie imprese attive nella Ricerca e Sviluppo rispetto al totale delle aziende italiane risulta essere pari all’86% (in crescita rispetto all’84% del 2012). A livello settoriale le imprese che effettuano spesa in R&S appartengono principalmente al settore manifatturiero. Nel dettaglio:

  • fabbricazione di autoveicoli e rimorchi (1.453 milioni, in aumento del 5,4%);
  • fabbricazione di macchinari e apparecchiature meccaniche (1.372 milioni, +5,9%);
  • fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali e di misurazione (1.296 milioni, in calo del 5,3%);
  • fabbricazione di altri mezzi di trasporto (1.001 milioni, -10,6%);
  • industria chimica e farmaceutica (909 milioni, -5,7%).

Fonte: ISTAT