Autore: Barillà

Il 13 dicembre 2014 è entrato in vigore il regolamento europeo UE 1169/2011.

Il regolamento obbliga i titolari di bar, ristoranti, mense, gelaterie, pub o comunque tutti i produttori di alimenti a segnalare pietanza per pietanza la presenza o la possibile presenza dei 14 principali nutrienti fonti di allergie:

 

allergeni

  1. Cereali contenenti glutine e relativi prodotti
  2. Crostacei e relativi prodotti
  3. Uova e relativi prodotti
  4. Pesce e relativi prodotti
  5. Arachidi e relativi prodotti
  6. Semi di soia e relativi prodotti
  7. Latte e relativi prodotti (incluso il lattosio)
  8. Frutta a guscio, vale a dire mandorle, nocciole, noci, anacardi, noce di pecan, noce del Brasile, noci del Queensland, e relativi prodotti
  9. Sedano e relativi prodotti
  10. Senape e relativi prodotti
  11. Semi di sesamo e relativi prodotti
  12. Diossido di zolfo e solfiti a concentrazioni maggiori di 10 mg/kg o 10 mg/litro riportati come SO2
  13. Lupino e relativi prodotti
  14. Molluschi e relativi prodotti

Questi andranno indicati direttamente sul menu o sull’etichetta del prodotto venduto (con un carattere differente a quello usato per indicare i normali ingredienti del prodotto) . In alternativa sarà possibile designare un addetto allergeni a disposizione della clientela.

Di seguito il link al regolamento completo UE n. 1169/2011

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2011:304:0018:0063:IT:PDF

[wpdm_package id=’11727′]