Sicurezza sul lavoro, Co&Si stima le voci di costo per le Pmi

Co&Si

Da Inail arriva il programma Co&Si che fornisce al datore di lavoro che deve investire in prevenzione elementi concreti di valutazione certo del ritorno economico che ne può derivare.

Il programma utilizza una serie di dati personalizzati per la singola azienda contenuti negli archivi Inail che si completano con l’inserimento di alcuni dati che vengono richiesti all’azienda stessa.

Nel caso delle piccole imprese, in cui potrebbero non verificarsi infortuni per lunghi periodi di tempo, indipendentemente dai livelli di igiene e sicurezza sul lavoro, diventa statisticamente poco significativo o impossibile effettuare una stima. Questo comporta una errata percezione del rischio infortunistico e dei costi ad esso associati proprio nelle aziende nelle quali la ripercussione, a livello economico, anche di un solo episodio, potrebbe essere determinante per la sopravvivenza dell’impresa. In questi casi il software Co&Si attribuisce all’ azienda un numero di infortuni, calcolato dalla banca dati dell’Istituto, che rappresenta il numero medio di infortuni di una azienda italiana che svolge la medesima attività aziendale, nella medesima area geografica (individuata dalla Asl di appartenenza) e delle medesime dimensione.

Inoltre Co&Si stima il possibile risparmio economico che l’azienda potrebbe ottenere con una buona gestione della salute e sicurezza. Questa stima viene effettuata prendendo in considerazione la riduzione degli infortuni ottenuta da aziende analoghe che hanno investito in sicurezza andando oltre i meri adempimenti normativi individuate nelle aziende del medesimo settore produttivo che hanno adottato la certificazione OHSAS 18001.

La riduzione degli infortuni comporta una riduzione dei costi aziendali, a tale riduzione viene sommata quella legata alla possibile diminuzione del premio assicurativo Inail, in modo tale da giungere ad una stima del risparmio economico ottenibile dall’azienda.