Edifici scolastici: il 32,5% delle strutture a rischio

Edifici scolastici strutture è a rischio

Il XV rapporto ‘Ecosistema scuola’ di Legambiente fornisce informazioni allarmanti sullo stato di messa in sicurezza della scuola italiana. Il 41,2% degli edifici si trova in aree a rischio sismico, più di 41 mila necessiterebbero di interventi immediati di riqualificazione e messa in sicurezza.
“Ecosistema Scuola” è l’indagine annuale eseguita da Legambiente sulle strutture e i servizi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado in 94 capoluoghi di provincia.
Complice la crisi economica e la poca disponibilità da parte dei Comuni ad investire, anche a causa dei nuovi obblighi posti dal Patto di Stabilità, la manutenzione ordinaria e straordinaria viene a mancare.
Edifici fatiscenti e trascurati mettono in pericolo studenti insegnanti e dipendenti.
Tornando ai numeri, occorre tenere presente che, prima dell’entrata in vigore della normativa antisismica del 1974, venne costruito il 58% delle scuole oggi operative. Sul totale, il 9,8% delle strutture è posto su aree a rischio idrogeologico, il 41,2% in aree a rischio sismico e l’8,4% a rischio vulcanico. Il 32,5% ha urgente bisogno di manutenzione, il 30,9% manca di certificati essenziali come ad esempio la prevenzione incendi, e solo nel 22,2% dei casi è stata effettuata la verifica di vulnerabilità sismica.

Scarica il XV rapporto ‘Ecosistema scuola’ di Legambiente