Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile, applicazioni e sicurezza

La sostenibilità ambientale riceve un grande contributo da parte dalle “bioraffinerie”, attività che prevedono un insieme di tecniche che permettono di ottenere prodotti ad alto valore aggiunto a partire da risorse rinnovabili quali le biomasse.

Il recente Decreto Ministeriale 139/2013 in materia di bioraffinerie conferma l’importanza attribuita dal nostro Paese allo sviluppo di questo settore, con conseguenze anche in ambito occupazionale.

Queste nuove applicazioni devono essere misurate anche alla luce di quelli che sono gli aspetti di sicurezza legati alla pratica e alla gestione di tali impianti.

Il fine del Progetto ‘Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile, applicazioni e sicurezza’, sovvenzionato dal Ministero della salute e coordinato dal DIPIA Settore Ricerca è stato quello di individuare i principali pericoli per la sicurezza e per la salute degli operatori, punti critici delle bioraffinerie mostrando soluzioni di controllo dei rischi in base alle tipologie delle aziende interessate e delle relative facoltà organizzative nonché gestionali.

La presente Monografia include gli Atti del Convegno Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile Applicazioni e sicurezza tenutosi presso INAIL nel mese di ottobre 2014.

Scarica Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile, applicazioni e sicurezza