L’ultimo numero del periodico Dati Inail è stato dedicato a trasporti e magazzinaggio che in Italia occupano oltre 1 milione di persone. Nel 2014 i casi riconosciuti dall’Istituto sono stati 32.824, in calo del 33,7% rispetto al 2010.

Trasporti e magazzinaggio

Di seguito alcuni dati estratti dal periodico:

  • La forza lavoro complessiva riguardante questo settore è in calo del 4,4% dal 2007 al 2014, con una riduzione delle ore lavorate pari al 7,3%, e con un invecchiamento maggiore rispetto alla popolazione lavorativa generale.
  • La fascia di età più colpita per quanto riguarda gli infortuni è quella compresa tra i 50 e i 65 anni.
  • Oltre il 93% delle denunce interessa il sesso maschile, presenza predominante tra la manodopera.
  • Gli infortuni dei lavoratori stranieri sono pari al 14% del totale.
  • Il maggior numero di infortuni è concentrato al Nord, con oltre il 55% dei casi, mentre Centro e Mezzogiorno presentano un 22% circa ciascuno.
  • L’89% degli episodi denunciati nel 2014 si è verificato in occasione di lavoro e il restante 11% in itinere.

I fattori che concorrono a determinare pericoli e rischi in questo settore sono numerosi e comprendono:

  • La movimentazione manuale con ripetitività e monotonia.
  • Le condizioni climatiche.
  • L’esposizione a rumori e vibrazioni.
  • Orari di lavoro lunghi e irregolari.

Al seguente link trovate il periodico completo in formato PDF.

Fonte: INAIL