Autore: Daniela Barona
Fonte: INAIL

inail

L’INAIL ha reso disponibile il nuovo modello con il quale poter richiedere la riduzione del tasso medio di tariffa INAIL per il 2015 che presenta alcune differenze rispetto a quello adottato negli ultimi anni. Ricordiamo che l’istituto ogni anno riconosce alle aziende che operano da almeno un biennio e che hanno eseguito interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dal D.Lgs. 81/08 e s.m.i. una riduzione del premio assicurativo. Questa riduzione, denominata “oscillazione per prevenzione” (OT24), riduce il tasso di premio applicabile all’azienda, determinando quindi un risparmio sul premio dovuto all’Inail nella seguente misura:

Lavoratori/Anno – Percentuale di Riduzione

fino a 10 – 30%
da 11 a 50 – 23%
da 51 a 100 – 18%
da 101 a 200 – 15%
da 201 a 500 – 12%
oltre 500 – 7%

Le aziende possono presentare la domanda di riduzione del tasso se:

  • sono in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed
    assicurativa,
  • sono in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e
    di igiene del lavoro,
  • hanno effettuato, nell’anno precedente a quello in cui viene richiesta la riduzione,
    interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del
    lavoro, come indicato nel modello OT24.

Ad ogni intervento segnalato nel modello è attributo un punteggio, per poter accedere alla riduzione è necessario che la somma degli interventi realizzati sia almeno pari a 100. La domanda per l’anno in corso deve essere presentata entro il 28 febbraio 2015.

E’ possibile scaricare il facsimile del modello a questo indirizzo:

http://www.inail.it/internet_web/wcm/idc/groups/internet/documents/document/ucm_145007.pdf

La compilazione della domanda può essere effettuata solo on-line. Si sottolinea che, per ogni adempimento che si dichiara di aver eseguito, deve essere tenuta a disposizione la documentazione probante indicata dall’INAIL che può essere richiesta per verifica alle aziende che presentano l’istanza di riduzione. La riduzione ottenuta è “valida” solo per l’anno nel quale è stata presentata la domanda ed è applicata dall’azienda stessa al momento di regolare il premio assicurativo per lo stesso anno (auto-liquidazione).

[wpdm_package id=’12338′]